04/03/20
parlamento territori coronavirus

Coronavirus, Vono: "Lavoriamo per misure a sostegno dell’economia calabrese"

Tavola rotonda organizzata a Catanzaro dalla senatrice di Italia Viva.

Una tavola rotonda, quella organizzata a Catanzaro dalla senatrice di Italia Viva Silvia Vono, per analizzare e contrastare in sinergia con le associazioni di categoria del settore economico e sociale calabrese gli effetti che l’emergenza del CoVid19, ormai non più prettamente sanitaria, sta scatenando sull’economia regionale, così come riportano numerose testate locali, fra le quali "il Quotidiano del Sud".

Un incontro molto proficuo quello tenuto dalla senatrice di Italia Viva, voluto per discutere idee, proposte ed esigenze con le parti sociali ed economiche calabresi.

"Ho ritenuto necessario incontrarvi  - ha spiegato Vono - perché, in seguito al panico causato dalla diffusione di notizie sul Coronavirus, l'emergenza prioritariamente sanitaria, si sta trasformando, se non si è già trasformata in emergenza economica".

"Vorrei ascoltare proposte concrete da condividere con tutti voi e da presentare, attraverso il gruppo parlamentare di cui faccio parte, al governo per indirizzare azioni verso il Sud e la Calabria ora che anche il governo è convinto di emanare altri decreti che vadano oltre le zone rosse": così la senatrice apre la discussione con il presidente di Confindustria Catanzaro, i rappresentanti di Federalberghi Calabria, Fai-Cisl, Cisal, Confesercenti, Cia Calabria centro, Cna, Federagenti presenti all'incontro.

“Assieme ai presidenti di Confindustria Catanzaro, Confesercenti Catanzaro, Federalberghi Calabria, CISAL Calabria, CNA Catanzaro, FAI CISL Catanzaro, Crotone, Vibo, FederAgenti Catanzaro siamo stilando un piano – ha affermato la senatrice – che presenterò nei prossimi giorni ai tavoli governativi con la presenza dei ministri Gualtieri, Bellanova e Bonetti affinché si introducano non solo misure di sostegno economico a favore dell’economia calabrese".

"Nonostante la quasi inesistente percentuale di contagio nella nostra regione - ha spiegato la senatrice - siamo penalizzati sia nel breve che nel lungo periodo dal calo delle prenotazioni alberghiere e dalla riduzione dell’import-export delle nostre produzioni dovute a blocchi nazionali e internazionali".

"Al fine di poter evitare che il rischio aumenti è necessario presentare anche delle proposte di azione positive da attuare appena conclusasi la fase di emergenza che siano realmente funzionali e utili a tutti i settori dell’imprenditoria. Credo – ha sottolineato la senatrice Vono - che questo lavoro di coinvolgimento dei nostri più importanti rappresentanti del mondo economico regionale sia necessario affinché la nostra Calabria venga debitamente introdotta e rappresentata nel panorama di decretazione che si sta definendo”.

Un confronto aperto sulle criticità dell'economia nazionale in questo particolare momento di emergenza, ma soffermandosi sulle proposte da declinare per il meridione d'Italia. Molta voglia di dimostrare l'impegno profuso sul territorio da parte delle associazioni di categoria e chiara esigenza a condividere necessariamente con i rappresentanti istituzionali in modo da far emergere, tra le criticità non essenzialmente dovute al covid-19, le opportunità per un rilancio del Sud.

In modo univoco sono state lanciate proposte di azioni in deroga ai patti e ai vincoli di bilancio a favore delle Regioni e dei comuni, misure per le piccole imprese, quelle con meno di 50 dipendenti come ad esempio un intervento sui contributi da pagare agli stessi dipendenti, sospensione dell'Isa e revisione del codice d'impresa, riproposizione di misure aperte alle imprese che hanno debiti con l'agenzia delle entrate per avere risorse immutate e migliorare i parametri di bilancio, sblocco delle risorse per le infrastrutture per consentire alle imprese di poter lavorare sbloccano così un'economia, che è quella delle costruzioni, ferma ormai da tempo oltre che per dare nuove opportunità di lavoro, sblocco dei finanziamenti per i CIS veri acceleratori di spesa, sblocco assunzioni per la sanità per una almeno sufficiente erogazione di servizi all'utenza, sblocco dei fondi di edilizia sanitaria.

"Tante le idee, le condivisioni, le riflessioni per far ripartire la Calabria e il Sud", ha detto la senatrice di Italia Viva Silvia Vono, in conclusione della tavola rotonda.