27/03/20
Europa coronavirus

Coronavirus, Garavini: "Italia Viva vicina anche se a distanza"

Al via gli incontri on line con gli italiani nel mondo su emergenza coronavirus. Tanti gli appuntamenti in videoconferenza con i comitati territoriali.

"In giro c‘è grande preoccupazione per la situazione attuale. Avvertiamo il bisogno di essere vicino alla nostra gente, in un periodo oggettivamente difficile, spesso lontani dai propri cari. Magari con figli e parenti in paesi nei quali si sono diffusi focolai da coronavirus. Non essendoci ancora un vaccino, al momento l'unica arma di cui disponiamo contro il contagio è la conoscenza e l‘isolamento: conoscere il virus per cercare di evitarlo".

"Proprio con l'obiettivo di offrire risposte ed informazioni utili su quali comportamenti adottare contro il contagio, come Italia Viva stiamo organizzando una serie di incontri in videoconferenza con i nostri comitati in giro per l‘Europa. Ad ogni evento cercheremo di avere al nostro fianco un esperto in grado di fornire spiegazioni sull'origine e sull'evoluzione del virus, con consigli pratici su come affrontare l'attuale fase di emergenza".

"Il primo incontro si tiene oggi in diretta con il comitato di Italia Viva Stoccarda, insieme ai coordinatori, Giovanni Baruzzi e Gabriella Moretti, agli iscritti ed ai simpatizzanti di Italia Viva. In collegamento con noi il dottor Federico Caobelli, capo clinica del dipartimento di radiologia e medicina nucleare dell’ospedale universitario di Basilea, in Svizzera. Il coronavirus fa meno paura, se si capisce come difendersi al meglio“.

Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, promotrice degli incontri insieme ai colleghi deputati di Italia Viva, Massimo Ungaro e Nicola Carè.