02/03/20
alimentazione salute coronavirus

Coronavirus, Gadda: "Estese disposizioni della legge antispreco"

L'intervento della parlamentare di Italia Viva.

"In questo momento difficile per la nostra economia, si stanno riscontrando molte eccedenze e le imprese iniziano ad avere più di qualche difficoltà nella gestione corrente delle proprie attività". Lo ha dichiarato Maria Chiara Gadda, capogruppo di Italia Viva in commissione Agricoltura alla Camera e proponente della legge "antispreco".

"Credo sia anche fondamentale ridare fiducia al Paese - ha proseguito Gadda - attivando la rete della solidarietà. Ringrazio la ministra per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, per avere raccolto la mia proposta di estendere le disposizioni della legge 'antispreco' e l'intero Consiglio dei ministri per avere approvato questa misura nell'ambito del Decreto Coronavirus. Da oggi infatti aumentano i beni donabili con le agevolazioni fiscali della legge 'antispreco'. La legge 166/2016 viene così estesa ad una vastissima gamma di beni. Le semplificazioni burocratiche e soprattutto le agevolazioni fiscali che in questi anni hanno consentito di aumentare notevolmente le donazioni di eccedenze alimentari e di farmaci, vengono finalmente estese anche a prodotti tessili, abbigliamento, mobili, giocattoli, materiali per l'edilizia, elettrodomestici, personal computer, per citare solo alcuni esempi. Con diversi provvedimenti, negli ultimi tre anni la legge era già stata ampliata a libri, prodotti per l'igiene e cartoleria. Sono davvero soddisfatta, perché tutte queste modifiche nascono da un percorso condiviso con imprese e associazioni, ma sopratutto rispondono a un bisogno crescente delle famiglie".

"La povertà infatti non è soltanto economica, ma anche alimentare, sanitaria e culturale - ha proseguito Gadda - Questi nuovi beni in eccedenza che verranno donati, potranno dunque essere utili alle tantissime associazioni di volontariato per agevolare il loro lavoro a sostegno delle famiglie e delle persone in difficoltà, fornendo ulteriori strumenti in risposta ai bisogni sociali nel nostro Paese. Per l'emergenza coronavirus sono stati emanati i primi provvedimenti di urgenza, ma già nelle prossime ore dovremo mettere in campo misure efficaci per rilanciare l'economia e rispondere ai danni ingenti subiti dalle imprese non solo nella zona rossa e aree limitrofe, ma sull'intero territorio nazionale. Estendere la legge antispreco, con le sue agevolazioni fiscali, e' uno strumento ulteriore a disposizione delle imprese e soprattutto rappresenta un messaggio positivo al Paese in questo momento di grande preoccupazione. Serve attivare la rete della solidarietà sociale, e ridare fiducia al Paese. In momenti come questo la politica deve lanciare un messaggio di coesione sociale e di unità", ha concluso l'esponente di Italia Viva.