27/03/20
territori coronavirus

Coronavirus, Brindisi, Palmisano e Carbonella: "Necessario decreto Cura Puglia"

L'intervento dei coordinatori provinciali di Italia Viva. 

“In questi giorni di emergenza sanitaria i pugliesi sono chiamati al rispetto di tutti i provvedimenti finalizzati a contenere la diffusione del Coronavirus, rimanendo a casa, salvo le poche eccezioni previste dalle disposizioni vigenti. Tali misure, quanto mai indispensabili ed imprescindibili, avranno, però, forti ripercussioni economiche e sociali. Per questo riteniamo utile mettere in campo quanto prima iniziative che abbiano l'obiettivo di sostenere e tutelare i cittadini e le imprese".

"A tal proposito chiediamo alla Regione Puglia di attuare tutte le misure possibili, come già fatto da altre Regioni, partendo da un decreto “Cura Puglia”, in cui prevedere la sospensione del pagamento di alcune tasse regionali, come il bollo auto e l'Irap, e l'abbattimento dell’addizionale regionale IRPEF per l'anno in corso, senza costi aggiuntivi, almeno sino al 31 luglio, scadenza per decreto governativo dell'emergenza sanitaria nazionale".

"Questi provvedimenti, seppur contenuti, possono garantire a tutti i pugliesi la tranquillità necessaria per affrontare l'emergenza coronavirus, senza la preoccupazione delle scadenze tributarie e con una maggiore disponibilità economica per tentare di superare al meglio questo difficile periodo”.

Così, in una nota, Tiziana Palmisano e Alessio Carbonella, Coordinatori provinciali di Italia Viva Brindisi.