territori amministrative

Carrara, Ferri: "Sviluppare water front e porto"

La notizia pubblicata da "il Tirreno", 6 giugno 2022.

Non è mancata qualche scintilla tra i candidati a sindaco, durante l'appuntamento che si è svolto ieri mattina alle 10.30 alla foce del Carrione. Chiamati ad intervenire sul tema, i candidati sindaci hanno espresso la loro opinione, dall'ampliamento del porto, alla necessità di tenere pulito l'alveo del torrente, anche intervenendo a monte e ipotizzando un delta artificiale per permettere al Carrione di sfociare in modo più agevole. Organizzato dai cittadini e dagli ambientalisti, il confronto ha visto la partecipazione di almeno un centinaio di persone, che hanno resistito per quasi due ore sotto al sole, tra gli interventi dei candidati.

Scoppiettante l'intervento di Cosimo Ferri: «Io durante l'alluvione ero a Marina di Carrara a spalare fango - ha ricordato - mentre la Arrighi non mi ricordo di averla vista. E nemmeno gli altri. Anche a Martinelli, vicesindaco dei Cinquestelle, che ha governato la città negli ultimi anni chiedo: perché non ti sei candidato a sindaco? E alla Arrighi chiedo: che accordi ha coi Cinquestelle? Qui ci raccontano cose e poi vanno in consiglio comunale a votare diversamente. Il Tribunale delle acque ha sancito che nell'ultima alluvione la responsabilità fu di Provincia e Regione. Per il futuro, vedo importante sviluppare in trasparenza il Water Front e il porto. Mi batterò per un territorio pulito e in sicurezza».