territori

Carrara, Ferri: "Pronti a collaborare. In maggioranza c'è nervosismo"

L'intervento pubblicato da "la Nazione" e "Il Tirreno", 9 agosto 2022.

«Siamo pronti a collaborare e a portare avanti idee e progetti, ma l'atteggiamento della maggioranza è di chiusura, di nervosismo di fronte ad ogni sollecitazione della minoranza». Mentre domani alle 18,30 è in programma una nuova seduta del consiglio comunale, il rappresentante dell'opposizione Cosimo Ferri tiene acceso lo scontro e replica stizzito alle accuse di ostruzionismo rivoltegli dall'amministrazione.

«La sindaca Arrighi non ha argomenti su cui ribattere, è allergica all'ascolto e al confronto, la maggioranza risponde invece sempre stizzita di fronte ad ogni stimolo e critica - dice -. La prima cittadina deve comprendere che rappresentare la comunità non è come amministrare una società privata, ci sono regole diverse e procedure da rispettare e c'è una minoranza eletta democraticamente. Si è visto anche come ha risposto alle interrogazioni relative all'assunzione della sua collaboratrice Marella Marchi o al caso di Cristiano Bottici che ha rivolto offese mentre presiedeva il consiglio comunale La sindaca ha saputo solo dire: rinnovo a Bottici la mia fiducia. Questo è il suo metodo, indifferenza di fronte all'evidenza».

Ferri torna poi anche sull'intervento relativo alla pulizia straordinaria della città annunciato dall'amministrazione. «Per tenere pulita Carrara dai monti al mare occorrono almeno 6 mesi, 25-30 persone ed almeno 6 spazzatrici - dice il consigliere di minoranza -. Nausicaa dispone di 3-4 macchine che sono insufficienti per il lavoro ordinario, figuriamoci se possono fare quello straordinario. Arrighi ci risponda con numeri e risorse e non con annunci: non basta dire 'città pulita', ci vogliono organizzazione ed investimenti in personale e in mezzi. Sono pronto ad un confronto pubblico con la sindaca per un tagliando all'attività dei suoi primi 100 giorni».