territori salute

Caorle, obbligo di mascherina: Moretto scrive al Prefetto

La notizia su "La Nuova di Venezia e Mestre", 16 giugno 2021.

Turisti a passeggio senza mascherina. La deputata portogruarese di Italia Viva Sara Moretto ha scritto al prefetto Vittorio Zappalorto, chiedendo maggiori controlli nelle località di vacanza.

Moretto ha notato che in molti, specie tra i turisti, non indossano le protezioni e segnala la propria preoccupazione «per la leggerezza di alcuni, soprattutto stranieri, che nei luoghi di facile assembramento, e quindi di rischio sanitario, sembrano non conoscere l'obbligo vigente nel nostro Paese di indossare la mascherina anche all'aperto».

«Pur piacevolmente sorpresa per l'affluenza di turisti e visitatori a Caorle» scrive Moretto, «ho assistito con preoccupazione ad assembramenti di persone tutte purtroppo senza mascherina. Analoghe situazioni sono state segnalate dalla stampa e interessano tutto il litorale del Veneto orientale».

«L'intento di queste righe», precisa la deputata, «non è certo quello di mettere in difficoltà le famiglie che frequentano le nostre località balneari né tanto meno le attività ricettive o i pubblici esercizi, che stanno dimostrando rigore, attenzione e rispetto delle normative. Tuttavia, credo che l'utilizzo delle mascherine non comprometta in alcun modo una felice ripresa della stagione turistica e ci consenta di vivere con più serenità».