paese istituzioni

Busta con proiettili inviata a Matteo Renzi: la solidarietà dalle istituzioni e dalla politica

Le dichiarazioni dei rappresentanti delle istituzioni e dei partiti, 3 marzo 2021.

La notizia dell'invio, presso gli uffici di Matteo Renzi al Senato della Repubblica, di una busta contenente proiettili, intercettata in seguito ai controlli, ha ricevuto l'immediata e unanime condanna da parte dei rappresentanti delle istituzioni e di tutto l'arco parlamentare.

Matteo Renzi ha ricevuto una telefonata dalla presidente del Senato, Elisabetta Casellati, che ha espresso la sua solidarietà.

"Un gesto vile, da condannare fermamente", queste le parole, via Twitter, del Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini.

"Solidarietà e vicinanza a Matteo Renzi per l'inaccettabile atto intimidatorio. Dobbiamo combattere tutti insieme contro queste forme di violenza che avvelenano la vita democratica". Lo scrive in una nota il Ministro del Lavoro e vice segretario del Pd, Andrea Orlando.

''Sincera solidarietà e vicinanza al senatore Matteo Renzi, destinatario di una busta contenente due proiettili. La violenza e le minacce di ogni tipo vanno condannate con decisione e determinazione e nulla hanno a che vedere con la normale dialettica politica. Siamo certi che Renzi non si farà in alcun modo intimidire''. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, Ministra per gli Affari regionali e le autonomie.

"Solidarietà a Matteo Renzi. Basta odio, vili minacce e insulti. Questo è il tempo della coesione sociale e dell'unità nazionale". Così il Ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, commenta in una nota.

"Solidarietà a Matteo Renzi per quanto è accaduto. Odio, minacce e intimidazioni sono inaccettabili e non vanno tollerati". Lo scrive su Twitter la Sottosegretaria allo Sviluppo economico, Anna Ascani.

"A nome mio personale e di tutto il gruppo Pd del Senato esprimo grande solidarietà al senatore Renzi, vittima di un gesto folle. L'odio deve essere totalmente bandito dal linguaggio della politica": così il capogruppo dem al Senato, Andrea Marcucci.

"Solidarietà e vicinanza a Matteo Renzi per questa ignobile minaccia: ho ricevuto in passato in diverse occasioni buste con proiettili o bossoli, per cui conosco bene lo sgomento e l'angoscia di fronte a tutto questo. Non sottovalutiamo mai queste minacce: auspico una condanna unanime e trasversale". Lo afferma il senatore Roberto Calderoli, vice presidente del Senato.

“Totale solidarietà al Senatore Matteo Renzi: la critica politica non dovrebbe mai tradursi in minacce. Profanare il Tempio della Democrazia con l’invio di proiettili a un rappresentante del popolo italiano, chiunque esso sia, è un atto gravissimo. Certi che il leader di Italia Viva non si lascerà intimidire, ci auguriamo che i responsabili di questo vile gesto vengano immediatamente identificati e puniti”. Lo scrive su Twitter Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato e responsabile del movimento azzurro per i rapporti con gli alleati.

"Esprimo la mia solidarietà e quella del gruppo Misto al senatore Matteo Renzi per le minacce ricevute. I conflitti politici non devono mai arrivare a questi livelli barbari". Lo scrive in un tweet la senatrice di Liberi e uguali Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto di palazzo Madama.

A nome del Gruppo parlamentare di Fratelli d'Italia alla Camera desidero esprimere la mia sincera solidarietà e vicinanza a Matteo Renzi, destinatario di una busta contenente due proiettili. Si tratta di una vicenda molto grave e per la quale auspico che gli inquirenti facciano presto piena luce". Così Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera dei Deputati.

"C'è la battaglia politica. E può essere durissima, ferocissima anche. Ma qui non siamo più su di un livello politico. Qui dobbiamo solo stigmatizzare. La violenza, anche solo attraverso intimidazione, non è politica, perché politica è rispetto delle persone e delle opinioni altrui". Così Nicola Morra, senatore e presidente della Commissione Antimafia, su Facebook.

"Esprimo al collega senatore Matteo Renzi la mia piena solidarietà. Questo episodio intimidatorio è la spia di un odio e di un accanimento che c'è nei suoi confronti come poche volte abbiamo visto nella storia della Repubblica". Lo scrive in una nota il senatore Pier Ferdinando Casini.

"Solidarietà e un abbraccio a Matteo Renzi". Così il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, governatore della Regione Lazio.

"Esprimo piena solidarietà a Matteo Renzi per la grave intimidazione subita. Alle minacce occorre rispondere uniti e con la massima intransigenza". Lo scrive su Twitter il leader di Azione, Carlo Calenda.