29/05/20
territori

Ciro Buonajuto: "Italia Viva è una scelta coerente con la mia storia politica"

L'intervento del Sindaco di Ercolano a Iv Live Talk.

Il Sinadco di Ercolano, Ciro Buonajuto, intervenendo a ‘IV live talk’, parlando con Marco di Maio a proposito della mozione di sfiducia mossa nei suoi confronti da parte del suo ex partito, il PD, ha dichiarato “qualcuno forse nella mia città ha considerato la mia decisione di passare, già in settembre, in Italia Viva come un tradimento. In realtà per chi mi conosce quella è stata una scelta coerente con la mia storia politica, io sono orgoglioso del governo che è stato guidato da Renzi e di quanto ha fatto, sono orgoglioso della 14esima mensilità a 3 milioni e mezzo di italiani, sono orgoglioso dei 978 mila dei posti di lavoro realizzati da quel governo, sono orgoglioso della legge sulle unioni civili, contro il caporalato e gli ecoreati, sono orgoglioso del ruolo che l’Italia aveva nel mondo quanto Renzi era Primo Ministro. La politica è fatta anche di coerenza e non solo di poltrone".

"E non temo - ha proseguito il Sindaco - di essere mandato a casa, sono un professionista e un uomo politico, non mi piegherò mai a dinamiche politiche per paura di perdere il mio ruolo. Io procedo a testa alta, anche perché, nella mozione, sono stato accusato di aver gestito poco bene l’emergenza Covid quando i fatti dicono il contrario, Ercolano è una città da 50 mila abitanti che ha avuto solo 22 contagiati di cui 10 in una casa di riposo".

"Tra l’altro - ha aggiunto Buonajuto - la misura straordinaria da noi adottata di far accedere agli esercizi commerciali le persone in ordine alfabetico è stata copiata anche all’estero. Per quanto riguarda la seconda motivazione, contenuta della mozione di sfiducia, per cui avremmo creato un allarme sociale allorché abbiamo denunciato la scarcerazione di 400 camorristi, di cui tre ad Ercolano, dico che quello che è avvenuto è una vergogna e che è ora di non abbassare più la voce su un tema così delicato che ha causato nel Mezzogiorno una cultura che va assolutamente sradicata”.

“Il terzo punto contenuto nella mozione riguarda proprio il mio passaggio a Italia Viva che avrebbe provocato una frammentazione nella giunta. A questo punto io con serenità colgo questo guanto di sfida e rimango in attesa delle elezioni, scenderò in campo con la certezza che i cittadini di Ercolano sanno quanta passione e impegno ho messo nella mia attività di Sindaco “, ha concluso Buonajuto.

Chi lo desidera, può rivedere la puntata di 'Iv Live Talk' a questo indirizzo.