parlamento inhomepage

Boschi: “Il Pd rischia di bruciare Draghi. Letta, Conte e Meloni vogliono il caos, le elezioni”

Estratto dell'intervista di Carmelo Caruso, "il Foglio", 15 gennaio 2022.

Ebbene, onorevole Boschi, per la terza volta è chiamata a eleggere un presidente della Repubblica. Per la prima, dopo tantissimi anni, la sinistra partecipa a questa elezione da spettatrice. Il Pd attende. Voi attenderete una decisione di Enrico Letta?
"Abbiamo riunito ieri i gruppi di Iv e prenderemo le nostre decisioni autonomamente. Con tutto il rispetto per Enrico Letta, non siamo il gruppo 'spalla' del Pd".

Il Pd potrebbe decidere di convergere su Draghi. A quel punto, Italia Viva cosa farà? 
"Voglio ricordare che un anno fa abbiamo chiuso l'esperienza Conte, nonostante il Pd minacciasse o Conte o voto. Se oggi abbiamo Draghi è grazie al coraggio di Iv. Tutto possiamo fare tranne bruciare il suo nome. Per Draghi al Quirinale serve una proposta ben più ampia del Pd".

E invece cosa accade se dovesse realizzarsi lo scenario peggiore: Draghi né al Quirinale né a Chigi? È vero che voi di Iv tifate per il caos come qualcuno dice?
"Noi abbiamo salvato questa legislatura due volte: nel 2019 quando Salvini e Zingaretti avevano già un accordo per andare al voto e un anno fa creando le condizioni per il governo Draghi. Conte, Letta e Meloni semmai hanno tutto l'interesse a creare la tempesta perfetta per andare al voto subito".

Chi lo desidera può leggere l'intervista completa a questo indirizzo.