territori sociale

Maria Elena Boschi a Brescia: «Qui c'è la cultura del sociale»

Visita alla Fondazione Casa di Dio per Maria Elena Boschi ieri, in una giornata bresciana per l`ex ministro. 

"Brescia è stata colpita dalla pandemia più di altre zone e in modo particolare hanno sofferto le strutture per anziani" - ha detto la parlamentare di Italia Viva- "Il mio è un modo per esprimere apprezzamento a chi lavora in questo settore».

La Fondazione è la più grande della provincia di Brescia e supera i 600 utenti: 460 posti di Rsa, due comunità alloggio, un centro diurno, venti mini alloggi e servizi domiciliari. "Ho un grande affetto per Brescia, oltre ai legami umani che ho instaurato" - spiega Maria Elena Boschi - "Qui il mondo produttivo pone molta attenzione all`ambito sociale e culturale". Proprio l`appuntamento della Capitale della Cultura è ormai sulla bocca di tutti: «Brescia e Bergamo capitale della Cultura rappresenta 
un piccolo passo per l`essere umano, ma un grande passo per gli abitanti di Brescia e Bergamo» scherza Maria Elena Boschi.


In vista del 2023, Casa di Dio è stata celere a presentare i progetti in ambito sociale. I dirigenti sono già all`opera con altre idee e chiederebbero al governo più fondi del Pnrr: «Abbiamo accolto favorevolmente l`interesse da parte dell`onorevole nel visitare una realtà che opera nel sociale - spiega il direttore generale Stefania Mosconi -. Siamo molto soddisfatti perché ci ha rivolto un`attenzione non soltanto di facciata». Casa di Dio si trova non distante da quella via Milano che si sta lentamente rigenerando grazie ai fondi stanziati dal Governo Renzi: «Abbiamo dedicato risorse importanti alle periferie, mi spiace che i governi seguenti abbiano fatto passi indietro», conclude l`ex ministro Maria Elena Boschi