21/04/20
Governo Famiglie pari opportunità

Bonetti: "Serviranno mascherine e guanti anche per i più piccoli"

L'intervento della Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, pubblicato da "Avvenire".

"Sradicati improvvisamente da ogni tipo di relazione sociale, messi in secondo piano rispetto allo jogging e ai cani, accusati persino di far ammalare i nonni: dei figli d'Italia - 8 milioni di cittadini sulle cui gambe dovrà reggersi la ricostruzione del Paese nei prossimi dieci o quindici anni - alla vigilia della "fase 2" non ne parla nessuno", spiega oggi il quotidiano "Avvenire".

"Fatta eccezione  - prosegue il quotidiano - per la Ministra della Famiglia Elena Bonetti, che di «ora d'aria per i bambini» è tornata a parlare anche ieri, ricordando come sia «un diritto fondamentale dei più piccoli poter vivere la loro infanzia». Una precisazione che ha dell'incredibile, non fosse che da ormai due mesi i piccoli sono confinati nelle case 24 ore su 24 senza prospettive e senza progetti per il loro futuro".

"Molti bambini sono chiusi in se stessi, angosciati, apatici", spiega il quotidiano, che sottolinea la proposta della Ministra: "Serviranno mascherine e guanti anche per i piccoli".

"Avvenire" aggiunge che che "la ministra, che ha detto d'essere in attesa di indicazioni da parte del Comitato tecnico scientifico in questo senso. E che ha ringraziato i sindaci che hanno risposto al suo appello «per costruire occasioni ricreative ed educative per poter vivere i mesi estivi come mesi di benessere». In particolare, Beppe Sala e Virginia Raggi, che ieri si sono attivati immediatamente su Milano e Roma per verificare la possibilità di attivare centri estivi a partire da giugno".

L'ipotesi dei centri estivi, al momento, spiega il quotidiano, "sembra fantascienza considerando che il semplice tentativo di concedere una passeggiata all'aperto ai più piccoli un paio di settimane fa — il riferimento è alla famosa circolare del Viminale subito "ritrattata" dal governo stesso — sollevò le proteste in primis della comunità scientifica (con virologi del calibro di Roberto Burioni pronti a sottolineare come «le maniglie dei portoni e i tasti degli ascensori toccati dai bambini e dai loro genitori» avrebbero permesso soltanto al coronavirus «di farsi una passeggiata»)".

"Il tutto - prosegue "Avvenire" - mentre in molti Paesi europei scuola e attività sono invece già partite, o lo faranno nei prossimi giorni. 

"Sempre ieri - conclude il quotidiano - la ministra Bonetti ha esortato gli esperti a farsi avanti (e la politica a prenderli sul serio) declinando «la genialità dell'educazione» in nuove prospettive, capaci di consentire ai più piccoli partite di calcio e vacanze estive con nuove modalità. Servizi essenziali a tutti gli effetti per i bambini, i cui diritti non possono essere tralasciati oltre".