Famiglia inhomepage pari opportunità

Bonetti: "L'assegno unico e universale per i figli sarà pagato con un bonifico: semplice e diretto"

Estratto dell'intervista di Valentina Conte, "la Repubblica",  19 novembre 2021.

"Soddisfatta ed emozionata", dice Elena Bonetti, ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia (Iv), appena uscita dalla Camera dov'è stato approvato all'unanimità il Family Act, secondo capitolo dopo l'assegno per i figli.

Ministra, a quante famiglie arriverà il nuovo assegno?
"Oltre 7 milioni con figli che comprendono anche chi ha già chiesto l'assegno ponte a luglio e chi percepisce gli assegni familiari che da luglio abbiamo aumentato".

I sindacati parlano di penalizzazioni per i lavoratori dipendenti. Qualcuno ci perderà?
"Quasi tutte le famiglie avranno importi più alti. Le simulazioni che circolano non corrispondono al vero. E anche in caso di eventuali perdite abbiamo inserito apposta una clausola di maggiorazione".

Ma questa clausola è triennale e con décalage. E dal 2025?
"La maggiorazione temporanea serve proprio a prevenire e risolvere eventuali criticità. Per monitorare la misura istituiamo un osservatorio".

Perché non avete lasciato il meccanismo della busta paga?
"Perché è una misura che si rivolge a tutti, a prescindere dalla tipologia di lavoro. Il bonifico è semplice e immediato. E perché avremmo dovuto attivare procedure differenziate per lavoratore che avrebbero rallentato le erogazioni. Tutte le domande inoltrate a Inps entro giugno 2022 daranno diritto all'assegno retroattivamente da marzo 2022".

Chi lo desidera può leggere l'intervista completa su "la Repubblica".