24/07/20
Governo agricoltura coronavirus

Bellanova: "Un bonus ristoranti, per più di 180mila locali"

L'intervento della Ministra per le Politiche Agricole, pubblicato da"la Gazzetta del Mezzogiorno", 24 luglio 2020.

Un bonus «salva ristoranti» da circa 5000 euro a fondo perduto diretto ai 180mila esercizi pubblici della ristorazione al fine di garantire un'immediata iniezione di liquidità nel sistema, favorire i pagamenti delle prime settimane di riapertura e sostenere l'acquisto di prodotti agroalimentari italiani.

È la proposta della ministra della Politiche agricole, Teresa Bellanova, nell'ambito delle azioni da prevedere nel prossimo decreto di sostegno ai settori economici e produttivi. Una misura urgente, da finanziare con un Fondo ad hoc da 1 miliardo, a sostegno del settore Ho.re.ca (Hotellerie-Restaurant-Café), colpito drammaticamente dalla crisi-covid, con ricadute pesanti sull'intera filiera agroalimentare.

L'ipotesi era già stata avanzata nel corso del Tavolo con la ristorazione, voluto dalla ministra Bellanova e dal ministro Patuanelli, il 29 maggio scorso.

La filiera agroalimentare italiana, ha detto la Bellanova, «deve essere considerata nella sua prospettiva ampia: dal lavoratore agricolo al consumatore: In questa ottica il settore ho.re.ca rappresenta un anello cruciale, direi determinante, considerata soprattutto la quota significativa di prodotto agroalimentare nazionale, inclusi vini e bevande, che viene assorbita da ristoranti e pizzerie, e che influisce in modo rilevante sui segmenti di eccellenza delle nostre produzioni. L'emergenza Covid-19 e la prolungata chiusura di gran parte di questi esercizi ha determinato uno stress che si ripercuote su tutti i soggetti economici coinvolti nel sistema agroalimentare».

È necessario, ha concluso Bellanova, «favorire il più possibile la fase di mantenimento in vita degli esercizi di ristorazione con una misura immediata che inietti liquidità per poter mettere queste imprese nelle condizioni di riattivare rapidamente le forniture di alimenti e che potenzi quanto già previsto nel Decreti Liquidità e Rilancio. Ecco dunque la proposta di un Fondo ad hoc, per un Bonus Filiera Italiana».