03/10/20
Governo agroalimentare territori paese istituzioni

Bellanova: "Il piano nazionale Ripresa e Resilienza deve avere un cuore agricolo"

L'intervento pubblicato da "Bari - la Repubblica", 3 ottobre 2020.  

Il Paese riparte se riparte il Sud. Nelle parole di tutti i ministri che hanno partecipato alla cerimonia inaugurale della Fiera del Levate di Bari, fra i quali Teresa Bellanova, è risuonato questa sorta di slogan, che nella Campionaria barese quest'anno più che mai ha trovato un simbolo.

La ministra Bellanova, alle Politiche agricole, ha parlato di "fascino e importanza che la Fiera del Levante rappresenta, a maggior ragione se strettamente connessa al ruolo che la Puglia può giocare in settori chiave come l'agroalimentare di eccellenza, l'accoglienza diffusa, il manifatturiero, l'innovazione. Anche nel più diffuso contesto euro mediterraneo, dove tantissime delle nostre eccellenze rappresentano veri e propri modelli di riferimento".

"Ovviamente - ha aggiunto Bellanova - questo ha bisogno di una intera filiera istituzionale pronta a cogliere la sfida che a maggior ragione si apre adesso insieme ai territori e ai sistemi produttivi ed economici. La posta in gioco del Recovery Plan, come dei nuovi fondi strutturali europei, è fortemente sfidante e invoca quello che spesso noi sollecitiamo alle imprese: innovazione di processo e di prodotto".

"Il piano nazionale Ripresa e Resilienza - ha detto ancora la ministra Bellanova - deve avere un cuore agricolo. Dirlo qui in Puglia assume un valore ancora più forte, perché agroalimentare, agricoltura, pesca, acquacoltura, con le necessarie infrastrutture materiali e immateriali connesse, soprattutto per il Mezzogiorno possono essere un'occasione straordinaria per nuove economie, nuova occupazione, nuova bellezza e cura del territorio. E questo significa sistemi della logistica come infrastrutture irrigue".