13/05/20
Governo Bellanova agricoltura coronavirus migranti fase due paese

Bellanova: "È l'ora delle scelte, l'intesa raggiunta sui migranti non può più essere messa in discussione"

Estratto dell'intervista di David Allegranti, "il Foglio", 13 maggio 2020. 

"Per l'emergenza sanitaria abbiamo chiuso in casa 60 milioni di cittadini, dicendo loro di non uscire che sennò si sarebbero contagiati. Bene, e poi che facciamo? Teniamo in piedi i ghetti in cui vivono persone senza permesso di soggiorno, che escono di casa senza alcuna profilassi, che hanno paura ad avvicinarsi agli ospedali per chiedere assistenza sanitaria perché sanno di essere irregolari e che per questo rischiano di essere un pericolo per se stessi e per gli altri?".

Teresa Bellanova, ministra delle Politiche Agricole, da settimane chiede la regolarizzazione di questi lavoratori. Domenica sera sembrava che il governo avesse raggiunto un accordo, poi però il M5s, per boc ca del capo politico Vito Crimi, ha iniziato a vacillare.

"Ma cos'è questo se non politicismo?", dice la ministra Bellanova. "È propaganda? È mancanza di dignità e di rispetto verso gli altri? Chi sta al governo dell'Italia ha il dovere di rispettare la dignità delle persone". Metà pomeriggio di martedì 12 maggio, Bellanova risponde al telefono dalla sede del suo ministero. Al Foglio racconta che cos'è successo fin qui: "L'intesa raggiunta non può essere messa in discussione. Al presidente del Consiglio abbiamo posto la questione, ci sono state riunioni di maggioranza".

Chi lo desidera può leggere l'intervista completa a questo indirizzo.