territori Infrastrutture

Bellanova a Sasso Marconi: "I lavori del Ponte Da Vinci partiranno a fine mese"

La notizia su "il Resto del Carlino", 11 novembre 2021.

«l lavori di Anas sul ponte Leonardo da Vinci potranno iniziare già alla fine di questo mese». Parola di Teresa Bellanova, viceministra alle Infrastrutture e alla Mobilità sostenibile intervenuta martedì sera a Sasso Marconi all'iniziativa di Italia Viva dedicata proprio al tema caldo del momento: "Infrastrutture e viabilità sostenibile delle valli Reno Setta".

Ma va subito chiarito che questo non vuol dire che fra tre settimane si vedranno le ruspe sul ponte, si affrettano a precisare i suoi collaboratori, ma semplicemente che la titolarità della gestione del ponte passerà effettivamente dalla Città metropolitana all'ente che eseguirà il progetto di consolidamento e rifacimento parziale sotto la guida del commissario Eutimio Mucilli. Insomma un passo avanti procedurale.

C'era il tutto esaurito nella sala delle decorazioni di Colle Ameno con l'ex sindaco di Sasso Stefano Mazzetti, oggi nella veste di coordinatore di Italia Viva in Emilia Romagna, e il sindaco attuale, Roberto Parmeggiani a mettere sul tavolo la grande difficoltà non solo del suo territorio, ma anche di tutta la media ed alta valle del Reno.

«Di fronte a questa situazione veramente incredibile, da `tempesta perfetta` con le difficoltà che si sommano una dietro l'altra, Italia Viva vuole dare il suo contributo e la viceministra ha esplicitato il suo ruolo in questo campo», dice Mazzetti, soddisfatto per la partecipazione di molti sindaci della vallata, come Nanni di Alto Reno Terme e Argentieri di Vergato e del consigliere regionale Mastacchi.

Di fronte ad una cinquantina di persone la viceministra ha sostenuto l'importanza di uscire da questa situazione di stallo e di difficoltà estrema ricordando gli investimenti previsti sulla base della convenzione appena sottoscritta con la Regione per quasi due milioni di euro destinati all'ammodernamento della Porrettana tra Sasso e Vergato, utilizzando i fondi del Pnrr. Un accordo che prevede il termine della progettazione il prossimo anno e anche la prospettiva del raddoppio della ferrovia Bologna-Pistoia.

Ma anche a fronte del rimpallo di responsabilità tra Città metropolitana di Bologna e Anas, Bellanova ha comunque voluto dare un termine per l'avvio di una fase nuova: a fine novembre l'ingegner Mucilli avrà tutta la titolarità del progetto. 

Chi lo desidera, può rivedere qui il dibattito.