08/07/20
territori coronavirus

Basilicata, De Filippo: "Risolto il problema delle zone rosse"

L'intervento del nostro parlamentare su "Cronache Lucane", 8 luglio 2020. 

Alla fine è stato approvato, l'emendamento presentato dal deputato di Italia Viva Vito De Filippo, che fu "cancellato" per un "errore tecnico" la notte del 22 maggio scorso, dopo il caso della variazione dell'art. 112 dove di fatto sono stati esclusi circa un centinaio di comuni.

Ora invece è stato approvato e le zone rosse escluse dal decreto "Rilancio" rientrano grazie a un emendamento. Come ci aveva detto Vito De Filippo in una intervista del 23 maggio, dopo una azione congiunta dei deputati Vito De Filippo di Italia Viva, Federico Conte e Nico Stumpo di Leu e Umberto del Basso de Caro del Partito Democratico, è stato approvato.

«Come era stato ampiamente anticipato dopo la presentazione dell'emendamento a firma mia, dell'onorevole Federico Conte e del collega Umberto del Basso De Caro - ci spiega Vito De Filippo - il Governo ha definitivamente risolto il problema dei comuni delle cosiddette zone rosse di tutta l'Italia. L'articolo 112 bis del decreto "Rilancio" affronta definitivamente il problema. Avevamo posto la questione sin dall'inizio presentando prima un Ordine del Giorno che il Governo aveva già accolto con il decreto liquidità, poi si sviluppò una discussione sulla base di un inconveniente tecnico che si verificò all'atto della pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale».

Poi De Filippo aggiunge: «Segui una discussione a tratti surreale che vide prese di posizioni di parlamentari e di gruppi parlamentari che non avevano avuto nessun ruolo sulla questione passata nella discussione parlamentare a loro insaputa. Il Governo e vari ministri si impegnarono immediatamente dopo il disguido tecnico con dichiarazioni pubbliche ed oggi, finalmente, viene risolta la questione».

Questo è il testo dell'emendamento approvato: "I) In considerazione della particolare gravità dell'emergenza sanitaria da COVID 19 che ha interessato i comuni delle province di cui al comma 6 dell'articolo 18 del decreto legge 8 aprile 2020, n. 23, nonché i comuni dichiarati zona rossa sulla base di provvedimenti statali o regionali, entro il 3 maggio 2020 per almeno trenta giorni consecutivi, è istituito presso il Ministero dell'interno un fondo con una dotazione di 200 milioni di euro per l'anno 2020, in favore dei predetti comuni. 2) Con decreto del Ministero dell'interno, da adottarsi entro 10 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, è disposto il riparto del contributo di cui al primo periodo sulla base della popolazione residente. I comuni beneficiari devono destinare le risorse di cui al periodo precedente ad interventi di sostegno di carattere economico e sociale connessi con l'emergenza sanitaria da COVID-19. All'onere derivante dal presente articolo, pari a 200 milioni di euro per l'anno 2020, si provvede ai sensi dell'articolo 265".