cultura

Barletta, Occhionero: "Si eviti di compromettere il Castello Svevo costruendo un supermercato nelle adiacenze"

La nota dei coordinatori Italia Viva BAT, 21 aprile 2021.

"Intervenire affinché, con il progetto approvato dal Comune di Barletta di costruzione nella adiacenze delle mura di un supermercato, si eviti di compromettere il Castello Svevo". Lo chiede Giuseppina Occhionero, deputata di Italia Viva, con un'interrogazione al ministro della Cultura.

"Il 15 marzo l'amministrazione comunale di Barletta - spiega Occhionero - avrebbe approvato una delibera finalizzata alla richiesta alla Regione di un finanziamento per la costituzione di un Parco urbano, che prevede la rigenerazione morfologica e il riassetto funzionale dell'area del Castello in via Ferdinando Cafiero e la copertura della viabilità carrabile antistante il castello stesso. L'atto sarebbe in piena e clamorosa contraddizione con il via libera dato dallo stesso Comune alla realizzazione di un supermercato a ridosso dei bastioni del maniero federiciano".

"Risulterebbe che il sindaco di Barletta - aggiunge Occhionero - a seguito di un incontro tenutosi con la proprietà del supermercato da realizzare nell'area adiacente al Castello, avrebbe chiesto e ottenuto una momentanea sospensione dei lavori per verificare la percorribilità di nuove proposte".

La parlamentare di Italia Viva chiede quindi al Ministro “cosa possa fare per affrontare un problema che, pur locale, rischia di compromettere un’area di grande pregio culturale e architettonico, nelle cui adiacenze insistono il Castello Svevo, con le sue sovrapposizioni architettoniche, databili dall’XI al XVIII secolo, le mura cinquecentesche della città e i giardini Cafiero”.