territori Infrastrutture

Amministrative a Genova, Paita: "Mezza Gronda? Idea folle"

L'intervento pubblicato da "il Secolo XIX", 2 giugno 2022.

"Le dichiarazioni di Giuseppe Conte sulla Gronda sono una follia tecnica e politica: servono solo a misurare la distanza siderale dei 5 Stelle dai bisogni di Genova". Lo dichiara Raffaella Paita, deputata di Italia Viva, a proposito del comizio del leader dei 5 Stelle a Genova.

"L'idea sostenuta dall'ex premier di realizzare metà della Gronda e poi completare l'opera suona incredibile. Parliamo di un'opera che per il sistema infrastrutturale genovese riveste un'importanza decisiva, vitale. Ma solo se realizzata per intero. Eppure, Conte non lo sa o è stato informato in modo approssimativo. È evidente che non conosce la Liguria né ha la più pallida idea di quali siano le necessità di Genova. Lo informiamo che se la città e la regione sono ancora isolate lo si deve proprio al suo partito e alla politica del 'no a tutto' che lo caratterizza da sempre. Quindi scenda dal piedistallo e magari abbia l'onestà di riconoscere che il merito della ricostruzione del ponte di Genova non è suo. A voler essere proprio precisi, l'unico suo merito è l'accordo tra Cdp e Aspi, accordo che abbiamo sempre detto non era giusto e che ha di fatto portato un vantaggio ai Benetton, quando ha promesso a tutti che avrebbe fatto la revoca della concessione", conclude Paita.