territori amministrative

Amministrative a Carrara, Ferri: "Discontinuità con i 5Stelle"

L'intervento su "il Tirreno", 30 maggio 2022.

Cosimo Ferri entra nel vivo della campagna elettorale: «Discontinuità con i 5Stelle: se avessi avuto io un presidente del consiglio da sindaco, Carrara avrebbe volato!». "È il momento di spingere, di crederci, il momento di partecipare, andare a votare ed eleggere il proprio sindaco», continua Ferri.

Cosimo Ferri si è presentato, così, carico di energia al pubblico che ieri mattina ha riempito la sala dell'Autorità Portuale. Con lui, presenti in sala tutti i candidati delle due liste civiche che sostengono la sua candidatura: lista Ferri e Prima Carrara.

«Siamo sganciati da tutte le coalizioni con una candidatura fuori dai giochi, per Carrara. Abbiamo fatto una scelta importante per la città, ci crediamo e l'obiettivo è arrivare al ballottaggio», spiega Ferri. Ed a proposito di ballottaggi, Ferri chiarisce: «Non faremo mai accordi con chi ha governato la città negli ultimi cinque anni e diffido dagli altri aspiranti sindaco che non si pongono in discontinuità con i Cinque Stelle».

L'affondo è rivolto alla candidata Serena Arrighi oltreché a Rigoletta Vincenti che mercoledì riceverà in visita Giuseppe Conte a Carrara. «I grillini in questi anni avevano tutte le opportunità per essere incisivi. Avevano sindaci in due importanti comuni toscani, Carrara e Livorno. Dunque potevano contare in regione. Invece, la nostra provincia è il fanalino di coda della Toscana. E poi: «Mercoledì vorrei chiedere a Conte, cos'ha portato durante i suoi due governi alla città di Carrara, dove aveva anche un sindaco», conclude Ferri.