territori diritti

Aggressione omofoba a Ferrara, Scalfarotto: "Serve una legge, non piantare bandierine"

L'intervento pubblicato da "QN", "Libero", "il Tirreno", 3 novembre 2021.

"Di fronte all'ennesima aggressione omofoba a Ferrara non basta indignarsi. Non serve piantare una bandiera e non è sufficiente stigmatizzare l'applauso becero e ignobile delle destre in aula al Senato durante il voto sul ddl Zan". Così il sottosegretario all'Interno Ivan Scalfarotto di Italia Viva.

"Bisognava fare di tutto per portare una legge alla definitiva approvazione da parte del Parlamento e, per gli errori di chi quella legge ha portato al fallimento, una legge non c'è e non ci sarà purtroppo nel prossimo futuro", prosegue Scalfarotto.

"Occorre invece avere finalmente una legge in Italia per il contrasto all'omotransfobia: una legge che arrivi in Gazzetta Ufficiale, che finalmente entri nei codici e viva nei tribunali, non solo nelle piazze e sui social media. Una legge dello Stato che protegga quei ragazzi che ogni giorno vengono insultati, picchiati e perseguitati, avendo la sola 'colpa' di essere persone Lgbt e di vivere in Italia. Tutto questo è intollerabile e non ammette alcuna ipocrisia", conclude Scalfarotto.