parlamento territori

Afghanistan, l'interrogazione di Ferri sulla morte di Bruno Vianini

L'intervento pubblicato da "la Nazione", 24 agosto 2021. 

Solidarietà alla famiglia dal deputato di Italia Viva Cosimo Ferri, autore dell'interpellanza al ministro della Difesa sulla morte dell'ufficiale incursore Bruno Vianini in Afghanistan - deceduto a nord di Kabul in un incidente aereo dalle cause misteriose il 3 febbraio del 2015 - che è tuttora in attesa di risposta.

E così la tragedia del popolo afghano, abbandonato dall'Occidente e tornato sotto il dominio dei talebani, ha per il deputato Cosimo Ferri un motivo in più di sgomento e di slancio solidale. «Il primo pensiero va ai nostri militari caduti durante questa missione. Si poi impongono delle domande: il loro sacrificio, il dramma e il dolore delle famiglie a cosa sono serviti? Cosa penserà in questo momento di ha perso nella missione un proprio caro?».

«Esprimo la mia solidarietà ai familiari delle vittime italiane che hanno sacrificato la propria vita in quei luoghi, ricordando tra questi Bruno Vianini», dice il parlamentare sperando nell'arrivo a breve della risposta alla sua domanda di verità. Che fare? «Il mio è un appello al Governo: occorre difendere le conquiste civili, sociali, di umanità, raggiunte in Afghanistan, e non rendere vano l'importante sacrificio delle vittime italiane».