sport

Stati Generali dello Sport, un dialogo aperto sulle proposte di Italia Viva in ambito sportivo

Il nostro evento dedicato al mondo dello sport, a Roma, giovedì 26 maggio 2022.

Giovedì 26 maggio a Roma, a Palazzo Santa Chiara, a partire dalle 14.00, hanno avuto luogo gli "Stati generali dello Sport", un evento a cura di Daniela Sbrollini, Responsabile Sport Iv. All'appuntamento hanno preso parte con Matteo Renzi, numerosi esponenti Iv e tanti altri ospiti esperti del settore.

Sport in Costituzione, professionismo femminile, sport come farmaco da prescrivere in ricetta medica e valorizzazione dello sport di base: queste le proposte di Italia Viva esposte durante il dialogo di Italia Viva con gli esperti del settore, con il coordinamento della senatrice Sbrollini.

Se l'intervento di Matteo Renzi si è focalizzato sullo sport come valore ed elemento di comunità, gli spunti offerti dagli ospiti presenti, sollecitati dagli esponenti Iv, sono stati numerosi e vari.

"Italia Viva - ha dichiarato Daniela Sbrollini aprendo i lavori - è l'unico partito che si è sempre occupato di questo tema che è fondamentale all'interno di una riforma del welfare". "Lo Sport - ha aggiunto Sbrollini - ha la straordinaria potenzialità di donare una possibilità a tanti giovani in difficoltà. Per questo è assolutamente necessario che questo divenga centrale nella nostra società". "Come Italia Viva - ha affermato Sbrollini - abbiamo deciso di credere nello sport e nel farlo abbiamo costruito una rete nazionale di confronto, di presidio, di energie".

"Seguiamo con emozione questo cantiere", ha aggiunto Alfonso Morrone, coordinatore Cantiere Sport, insieme a Daniela Sbrollini, sottolineando come sia necessaria una "tempesta di vitalità", per portare avanti nuovi progetti, in politica, così come in ambito sportivo.

"Ci emozioniamo quando ricordiamo i successi delle nostre atlete e i nostri atleti, le medaglie alle Olimpiadi e alle Paralimpiadi, i traguardi raggiunti in tante discipline, ma oggi abbiamo voluto parlare anche di sport come fonte di benessere, palestra di vita, strumento di inclusione e spesso di riscatto sociale e di opportunità di lavoro. In questo momento non possiamo dimenticarci che lo sport è anche strumento di pace": queste le parole di Ettore Rosato, presidente Iv, nel suo intervento, durante il quale ha ringraziato Sbrollini per il lavoro svolto e i numerosi ospiti presenti.

La Ministra Elena Bonetti, a margine dell'evento, ha voluto ricordare l'impegno di Valentina Vezzali, atleta e sottosegretaria, che "al governo lavora per dare opportunità ai sogni e all’impegno sportivo di tante donne e uomini, ragazze e ragazzi".

"Lo sport - ha sottolineato Maria Elena Boschi - ha un potere enorme: rappresenta un esempio per tanti bambini e bambine. Per questo ha una responsabilità educativa: dare modelli positivi anche sul tema della parità tra uomini e donne. Alle sportive devono essere riconosciuti gli stessi diritti e tutele". 

Focus sulla necessità di nuovi impianti e di impiantistica di grande livello nell'intervento di Luciano Nobili, che ha anche approfondito il tema dei bandi a disposizione delle periferie.

Fra gli ospiti, la Sottosegretaria Valentina Vezzali, che ha voluto porre l'accento sulla necessaria attenzione per lo sviluppo e la promozione dello sport in tutte le sue forme: queste le parole chiave del suo intervento.

"Siccome questa è una carica pubblica, come può questa posizione non essere ascoltata dalla politica? Io l'ho detto in tutti i modi possibili, chi si schiera contro questo mondo secondo me fa il piu' grande errore elettorale che possa succedere". Questo il messaggio lanciato dal presidente del Coni, Giovanni Malagò. "L'interlocuzione come può non essere assoluta con questo soggetto questo meraviglioso ente che io presiedo? Per questo spero che chi ha sbagliato non continui a farlo e cerchiamo di andare avanti per il bene dello sport", ha aggiunto Malagò.

E ancora, sempre tra gli ospiti, Gianni Petrucci, che ha voluto sottolineare che "tanti si riempiono la bocca con lo sport mentre Italia Viva è stato il primo partito che si è battuto per la riforma".

Tanti, dunque, si sono alternati ai microfoni per dare il loro contributo alla discussione: da Luca Pancalli a Vito Cozzoli, da Gabriella Carlucci a Mauro Fabris.

Insomma, un evento importante, ricco di spunti e foriero di iniziative future, interamente trasmesso sia sui nostri canali social che in diretta su Radio Leopolda.


Leggi qui tutti i dettagli sull'evento.
Rivedi qui la diretta dei lavori.
Guarda qui la playlist con tutti gli interventi.
Leggi e rivedi qui l'intervento di Matteo Renzi.