Scuola parlamento

Scuola, fuori dalle graduatorie chi si laurea a luglio. La denuncia dei parlamentari Iv Frate e Ferri

La notizia su "Verità e Affari", 19 maggio 2022.

Rimarranno fuori dalle graduatorie provinciali per diventare docenti gli 11mila giovani che si laureeranno a luglio. Lo denunciano i deputati Cosimo Ferri e Flora Frate di Italia Viva, che avevano interpellato sul tema il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi.

«In commissione Cultura si è svolta l'interrogazione al Ministro dell`Istruzione con la quale chiedevamo l'inserimento dei laureandi di luglio nelle graduatorie provinciali dei docenti», hanno detto i due deputati Iv.

«Non soltanto la risposta arriva in evidente ritardo, a ordinanza già pubblicata, ma prendiamo atto che il ministero ha escluso circa n mila aspiranti docenti che conseguono la laurea nel mese di luglio. Dire che bisogna escludere alcune categorie per evitare lo slittamento delle attribuzioni delle supplenze non è equo né tantomeno giusto. Appare una scelta opinabile anche perché è stata data la possibilità, a giusta ragione, a specializzandi e abilitandi di partecipare con riserva», spiegano Frate e Ferri.

«Non capiamo le motivazioni di questa scelta», hanno concluso i due parlamentari Iv, «tenuto anche conto dell'evidente anticipo della pubblicazione dell`ordinanza rispetto a quanto avvenuto agli altri anni».