17/07/20
Matteo Renzi territori la mossa del cavallo

Renzi a San Lazzaro di Savena: sold out per la presentazione de "La mossa del cavallo"

Matteo Renzi ieri sera ha preso parte al salotto verde della sindaca Isabella Conti a San Lazzaro di Savena, presentando il suo libro "La mossa del cavallo".

Sold out per Matteo Renzi, che ieri sera ha preso parte al salotto verde della sindaca Isabella Conti a San Lazzaro di Savena, presentando il suo libro "La mossa del cavallo". Tra un sottile accenno ai democratici per le liti interne, un passaggio sul Mes, il ruolo di Italia Viva, immigrazione e futuro, nel corso della serata sono stati toccati molti punti di interesse politico, e non solo.

Presente in platea l’assessore regionale alla Cultura Mauro Felicori e l’ex ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti.

Nessun particolare commento sulle comunali 2021 a Bologna, tanto da riferire alla stampa che “c’è ancora tempo”, per adesso è atteso il risultato elettorale delle regionali. Rispondendo alle domande della sindaca Conti, è arrivato l’invito, da parte di Renzi, al presidente della Regione Stefano Bonaccini: “Ricordati che hai Maranello nella tua regione, corri, accelera, non aver paura perché ci sono dei momenti in cui si deve rischiare…giocatela”.

Invito rivolto, tra un sorriso e l’altro, tra le righe, anche alla sindaca Conti.

Parlando del libro e dell’esperienza politica, Renzi ha poi commentato: “Io considero la sconfitta, o meglio l’esperienza del dopo sconfitta, l’esperienza più bella, molto più del 40%. Noi siamo quelli che hanno portato il Pd ad avere un risultato mai avuto prima. In quel momento siamo riusciti a parlare con tutti, abbiamo preso voti di periferie ed elite, ma abbiamo iniziato a litigare al nostro interno, poi quelli che vivevano di invidia e non di ammirazione, di complotto e non di collaborazione, di polemiche e non di proposta, hanno iniziato a segare il ramo sul quale eravamo tutti seduti e la conclusione è che non sono andati al potere loro, è andata al potere la Lega con i 5 Stelle, perché quando spari sul piede, poi alla fine non riesci più a camminare. La polvere fa bene, vedere quelli che ti adorano che all’improvviso scompaiono fa capire che erano lì perché ti stavano adulando”.

Infine, un ringraziamento al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: "grazie al presidente Mattarella che ha annunciato oggi che sarà a Bologna per i 40 anni della strage del 2 agosto".

Tantissime le persone che, terminata l’intervista, si sono poi soffermate per per farsi autografare il libro.

Chi lo desidera, può vedere qui altre foto della serata.