18/08/20
territori regionali

Sbrollini: " Le nostre liste sono pronte. I seggi elettorali lontani dalle scuole"

Dall'intervento di Daniela Sbrollini su " il Corriere delle Alpi ", 18 agosto 2020.

In Veneto per la squadra di Renzi è scesa in campo la senatrice Daniela Sbrollini che conferma la volontà di candidarsi alla carica di presidente per le elezioni del 20-21 settembre. In corsa ci sono 10 aspiranti governatori. «Le nostre liste sono pronte e ci saranno grandi sorprese nella scelta dei candidati», spiega Daniela Sbrollini, che rilancia la sfida sui temi della scuola. «Non è possibile che Luca Zaia nella sua consueta conferenza stampa dica che «Ancora non è chiaro come riprenderà la scuola, ma bisogna lavorare per riaprirla in sicurezza. Basta con le parole a vuoto. Qualche giorno fa ho lanciato un appello sostenuto da Italia Viva, Psi, Pri e Civica per il Veneto Daniela Sbrollini per stanziare risorse regionali per collocare i seggi fuori della sedi scolastiche ed evitare così di interrompere le lezioni e ridurre al minimo il rischio contagio. Sebbene quanto detto dal leader Pd Zingaretti non sia una novità siamo felici che qualcun`altro sia d`accordo con noi sull`assoluta necessità di collocare i seggi in sedi alternative alle scuole. Noi di Italia Viva qui in Veneto lo chiediamo già da mesi e per questo avevamo interpellato il presidente Zaia, senza ricevere però una risposta vera e propria da parte sua, se non un rimpallo agli stessi comuni», invitati a decidere in autonomia. Nei giorni scorsi la senatrice Sbrollini aveva annunciato di aver richiesto al governatore veneto di trovare i fondi necessari per individuare sedi alternative per la consultazione elettorale. Zaia aveva però rivolto la questione al presidente dell`Anci, non esponendosi direttamente ma preferendo prendere tempo. Contemporaneamente la Sbrollini aveva depositato un`interrogazione al ministero degli Interni per porre la questione anche a livello nazionale. Tutto è fermo, senza novità.