Informazione Rai vaccini

Rai, Faraone e Anzaldi presentano un'interrogazione sul servizio di "Report" relativo ai vaccini

La notizia su "AdnKronos" e numerosi quotidiani, 3 novembre 2021.

"È necessario un chiarimento dei vertici Rai su quanto affermato dl conduttore di Report ieri sera a commento del servizio 'Non c'è due senza tre'. 'È ovvio che la terza dose è il business delle case farmaceutiche', ha detto Ranucci davanti agli spettatori di Rai Tre, a compendio di un servizio costruito con la solita tecnica della 'spy story' della trasmissione, con testimoni irriconoscibili e coperti dall'anonimato, che punta ad avanzare teorie complottistiche antiscientifiche sulla terza dose, con una narrazione speculatoria del 'business delle multinazionali del farmaco'".

Lo scrivono in una nota i parlamentari di Italia Viva, Michele Anzaldi e Davide Faraone, che hanno presentato una interrogazione in commissione Vigilanza Rai sul servizio di Report 'Non c'è due senza tre', andato in onda su Rai3.

"Un episodio gravissimo di cattiva informazione ai danni dei cittadini: proprio in queste ore il governo è impegnato a decidere il calendario delle terze dosi, non è tollerabile danneggiare così l'opinione pubblica. Il servizio pubblico deve rispondere dell'operato di Report, chiarendo se quanto andato in onda non sia un livello scorretto di informazione che va contro l'interesse dei cittadini e la tutela della salute pubblica. Ranucci ha rivendicato il diritto alla libertà di cronaca, noi gli ricordiamo che è cosa ben diversa dalla disinformazione complottista: d'altra parte il conduttore di Report non è nuovo alle tesi No Vax, già nel 2017 fece un servizio sulla presunta pericolosità dei vaccini e reazioni avverse", concludono Anzaldi e Faraone.

Sulla vicenda era già intervenuto Matteo Renzi con un post: "In queste ore ricevo l’ennesimo attacco di Report. Non il primo, non l’ultimo. Per giudicare questa trasmissione mi bastano queste parole del conduttore Ranucci ieri: la terza dose è il business delle case farmaceutiche. Il vaccino non è un business, il vaccino per me è la salvezza dal coronavirus. Report non fa servizio pubblico, tutto qui".