parlamento elezioni 2022

Nobili: "Veto su Renzi ed ex grillini in lista. A sinistra contraddizioni imbarazzanti"

Intervista di Pier Paolo La Rosa, "il Tempo", 2 agosto 2022.

Luciano Nobili, deputato di Italia Viva, perché è necessario un Terzo Polo alle elezioni Politiche de prossimo 25 settembre?
«Noi crediamo che sia necessario in questo momento dare continuità a quella che viene definita l'agenda Draghi. Per noi si doveva ripartire da lì e mi pare, invece, che ci sia molta poca voglia appunto di ripartire da lì».

Che cosa succede nel centrosinistra?
«C'è un coacervo imbarazzante che mette insieme tutto e il contrario di tutto, peraltro con questa scelta di mettere tra parentesi il rapporto con il Movimento 5 Stelle, senza una cesura netta. C'è già l'intenzione del Partito democratico, in Lombardia e nel Lazio, di continuare a braccetto e di presentarsi alle Regionali insieme al MSS. E comunque il Pd, anche senza i Cinque Stelle, ha le contraddizioni che Carlo Calenda sta sperimentando».

Che tipo di contraddizioni?
«Non puoi avere una coalizione in cui non si capisce che cosa vuoi fare sul reddito di cittadinanza, sui rigassificatori, sull'energia. In questo caos, di cose messe insieme solo per prendere un voto in più, noi crediamo sia necessario offrire agli italiani un po' di coerenza. Ecco perché diciamo che siamo pronti anche ad andare da soli, con le nostre idee che partono dal programma di Draghi. Con Calenda, Benedetto Della Vedova, Mara Carfagna, la pensiamo sostanzialmente allo stesso modo. Sarebbe un elemento di chiarezza se i riformisti riuscissero a stare insieme in questa tornata elettorale».

Alla fine ci sarà l'alleanza elettorale tra Enrico Letta e Calenda?
«Mi pare che queste ore di confronto serrato non stiano producendo frutti e che tutte le ambiguità del Pd rimangano in campo in maniera molto evidente, dalle infrastrutture all'energia, dal lavoro ai termovalorizzatori. Siamo al paradosso per cui si riesce a imbarcare perfino Luigi Di Maio, uno che del Pd diceva qualsiasi cosa, che rapivano i bambini per fargli l'elettroshock, e si corteggia Roberto Fico, mentre si mettono i veti a Matteo Renzi e a Italia Viva non si capisce per quale motivo. Spero che Calenda scelga di partecipare con noi a questa avventura del Terzo Polo, di uno spazio centrale tra gli altri due aggregati che sono accozzaglie che non risolveranno mai i problemi del Paese».