meritare l'europa scuola estiva

"Meritare l'Europa": l'intervento finale di Renzi e ancora tanti ospiti nella giornata conclusiva

Si concludono i lavori della nostra Scuola di Formazione Politica, che si è svolta a Ponte di Legno, in provincia di Brescia, dal 1 al 3 settembre 2021.

Ultima giornata per la Scuola di Formazione Politica di Italia Viva "Meritare l'Europa", realizzata in collaborazione con gli amici di Renew Europe e del Partito Democratico Europeo. Ancora tanti ospiti e, per finire, gli interventi conclusivi di Matteo Renzi, Guy Verhofstadt, Ettore Rosato, Teresa Bellanova per i nostri studenti.







Anche la terza giornata si è aperta con la tradizionale rassegna stampa, condotta da Roberto Giachetti, parlamentare Iv. Ma, per gli allievi, c'è stato anche un momento dedicato allo sport: corsa con Matteo Renzi, attraverso gli splendidi paesaggi alpini di Ponte di Legno. Tappa finale: cappuccino e cornetto in piazza, per rifocillarsi, prima delle lezioni.



Subito dopo, prima lezione della giornata dedicata allo spazio, con un'ospite d'eccezione, l'astronauta Luca Parmitano, che ha colloquiato con Maria Elena Boschi



A seguire, un momento dedicato ai territori, con la testimonianza di un gruppo di sindaci Iv: Isabella Conti, Ciro Bonajuto, Giampiero Veronesi



Alle 11.15, Matteo Renzi ha tenuto il suo discorso conclusivo, in diretta Facebook, articolandolo in 10 punti, ognuno supportato da un tweet e da una foto. Primo punto, "inseguite le idee, non i like", ha spiegato Renzi. Secondo tema e tweet dedicato all'andare controcorrente: qui Renzi ha ricordato agli studenti i momenti in cui, con il coraggio di andare controcorrente, si è impedito dapprima a Luigi Di Maio di andare a Palazzo Chigi, poi a Matteo Salvini e, infine, si è ottenuta la nascita del Governo di Mario Draghi, succeduto a Giuseppe Conte. Terzo punto dedicato alla capacità di essere seri e razionali in politica, prendendo spunto dall'intervento del Ministro Cingolani. Quarto tema affrontato è quello delle sfide legate all'immigrazione: "siate fratelli di tutti", ha detto Renzi agli allievi, ricordando il lavoro compiuto dai due ricercatori, migranti provenienti dalla Turchia, inventori del vaccino Pfizer, una storia di studio e cultura. Quinto punto dedicato alla necessità di scegliere, nei ruoli chiave, persone competenti e non i propri amici, utilizzando la competenza e non i rapporti personali come criterio di scelta. Per questo tema, Renzi ricorda la parabola che ha portato Alfonso Bonafede a capo di un ministero e Francesco Basentini a capo del DAP, con le dolorose conseguenze cui abbiamo assistito durante i fatti del Carcere di Santa Maria Capua a Vetere. La cultura è il focus del sesto punto: "la cultura sia la vostra sicurezza", ha ricordato Renzi, parlando dell'iniziativa proposta all'epoca dell'attentato al Bataclan, ovvero investire un euro in cultura per ogni euro speso in sicurezza. "Al tempo dei robot - ha auspicato Renzi - riempiamo i teatri ed i musei". "Sappiate ascoltare, ma sappiate anche parlare" è il settimo suggerimento rivolto da Renzi agli allievi di "Meritare l'Europa". La capacità di avere empatia, ha spiegato Renzi, è indispensabile: "servono leader - ha detto - non solo follower". Ottavo punto dedicato alla scienza: "l'ignoranza uccide, il vaccino salva", ha sottolineato Renzi, ricordando la terribile epidemia di colera a Napoli e la richiesta di essere vaccinati da parte della popolazione, fino ad arrivare allo straordinario risultato ottenuto dalla scienza nell'ultimo anno: un vaccino contro il Covid 19, realizzato nel giro di pochi mesi. "La vostra vendetta sia sempre il sorriso", ha esortato Renzi con il suo nono punto, ricordando agli studenti la vicenda di Nelson Mandela e la necessità di non lasciar spazio al rancore, anche quando si diviene oggetto di campagne di fake news. L'ultima esortazione, che è anche un arrivederci ai ragazzi e alle ragazze di "Meritare l'Europa", riguarda l'essere "patrioti d'Europa" e "cittadini del mondo". Con questo decimo punto, Renzi anticipa quale sarà la sede della quarta edizione della nostra Scuola di Formazione Politica: Ventotene, un simbolo, a partire da Altiero Spinelli, del percorso d'integrazione europea. 



Insieme a Sandro Gozi e Nicola Danti, Guy Verhofstadt ha tratto le conclusioni di questo appuntamento il cui focus centrale è l'Europa, con le sfide che fronteggerà nei prossimi anni. "Sono orgoglioso e molto felice di aver partecipato a questo appuntamento, insieme a Sandro e Nicola. Sono stato a Ventotene quest'anno e sarò lieto di tornare l'anno prossimo per l'edizione 2022 della Scuola, in una terra che è simbolo dell'integrazione europea", ha spiegato. "Questa Scuola è e sarà, anche l'anno prossimo, un'opportunità in più per rivivere lo spirito di Ventotene insieme alle giovani generazioni", ha ribadito Verhofstadt



Teresa Bellanova, Viceministra per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili e Presidente Iv, riprende, nel suo discorso, il tema del rischio in politica affrontato da Matteo Renzi, ribadendo la necessità di formare una classe politica capace di mettersi in discussione, di affrontare le sfide del futuro. Bellanova dedica poi un passaggio alla cattiva politica che ha polemizzato sulle dichiarazioni del Ministro Roberto Cingolani, durante la prima giornata di "Meritare l'Europa", ricordando che la scienza ci aiuta a vivere meglio e ci salva la vita, come è accaduto nel caso del vaccino contro il Covid 19. "Solo chi vive nelle favole, chi professa la decrescita felice può credere che possa esistere sostenibilità ambientale senza sostenibilità economica". Il passaggio successivo è dedicato ai valori del riformismo, nel contesto dei prossimi impegni che affronteranno alcuni giovani partecipanti, impegnati nella tornata elettorale amministrativa: "Noi siamo quelli della lealtà e della trasparenza. Siate voi stessi formatori, coinvolgete gli altri. No perdiamoci di vista. Apriamo le porte a tante e tanti e, con lo studio dobbiamo confrontarci, perché più sappiamo più possiamo portare avanti i temi del riformismo". "La politica - ha concluso Bellanova - è capacità di essere autonomi, di misurarsi, di mettersi in gioco e di rischiare. E, se vi capita di esercitare funzioni istituzionali, lo dico soprattutto alle donne, sappiate riconoscere il ruolo delle altre donne, che lavorano con voi". "Vi ringrazio per avermi dato emozioni forti, in questi giorni. La politica è bella perché è inclusione e socialità", ha detto Bellanova, salutando gli allievi.



"Siete bravi, non fortunati, ad essere qui. E il vostro essere qui è utile non sono per voi, ma per il Paese", ha detto Ettore Rosato, Vicepresidente della Camera dei Deputati e Presidente Iv, nel suo intervento conclusivo. "Credo - ha sottolineato Rosato - che Draghi sarà un tornado nella politica italiana. Cambierà tutto: andremo verso una politica finalmente non urlata. E in questo cambiamento serviranno marinai nuovi che sapranno navigare verso i porti del futuro". Rosato ha poi voluto condividere con gli allievi due spunti. "La politica è saper fare squadra", ha ricordato Rosato, con il suo primo suggerimento, "e se oggi abbiamo il Governo Draghi è perché accanto a Renzi c'era una squadra che ha tenuto, in un momento difficilissimo. La squadra in politica è tutto". "La politica è essere orgogliosi del lavoro dei propri compagni", ha spiegato poi Rosato, con il suo secondo suggerimento, ricordando i successi, ad esempio, della Ministra Bonetti, con il suo recente impegno nel G20 delle Donne. "La politica è mettere insieme, nasce dalla capacità di incontrarsi", ha chiosato Rosato, nel dare appuntamento agli allievi di "Meritare l'Europa" a Ventotene, per l'edizione 2022.



Insomma, appuntamento a Ventotene, per la prossima edizione: "Agli altri lasciamo le polemiche, noi ci teniamo la formazione politica dei giovani. Quanta bellezza, quanta speranza nei ragazzi di Ponte di Legno. Nel 2022 saremo a Ventotene, patrioti europei", ha concluso Matteo Renzi, condividendo la tradizionale foto di gruppo.


Chi lo desidera può rivedere l'intervento conclusivo di Matteo Renzi a questo indirizzo.
Qui di seguito, il video dei lavori della terza giornata della Scuola.
I video dell'edizione 2021 di "Meritare l'Europa" sono disponibili sul canale You Tube di Matteo Renzi.
A questo indirizzo, invece, sono disponibili tutte le info sull'edizione 2021 della Scuola.