territori elezioni 2022

Elezioni 2022, Paita: "Chi si sente moderato, riformista, liberale e di centro punti su di noi"

L'intervento pubblicato da "il Secolo XIX", 23 agosto 2022.

Il Terzo Polo si gioca le sue carte, «come alternativa al Pd che oggi è vera un'accozzaglia che propone di aumentare le tasse e a una destra sbilanciata su Meloni e Salvini; oggi chi si sente moderato e riformista, liberale e di centro, ha la possibilità di puntare sulla realtà costruita da Renzi e Calenda con spirito di squadra».

La coordinatrice regionale di Italia Viva Raffaella Paita non è una con i peli sulla lingua, sia quando parla del suo ex partito (il Pd lasciato senza rimpianti) sia quando guarda all'avversario più conservatore. E anche parlando di se stessa: «Lo dico serenamente, sono stata un parlamentare che si è occupata moltissimo della Regione e del suo aspetto infrastrutturale. Se si sbloccheranno opere fondamentali e partiranno cantieri come quello della Fontanabuona e della Gronda, lo dobbiamo al lavoro di questi anni».

La scommessa, per Paita, è trascinare la comunità ligure del Terzo Polo. Lo fa con grazia femminile e un pizzico di veleno. «Non solo non abbiamo responsabilità nella caduta del governo Draghi che abbiamo sostenuto con convinzione, ma possiamo dire di non essere alleati con chi ha contribuito a quella sciagura: Toti non può dire lo stesso».