07/07/20
Governo parlamento economia

Dl Semplificazione, Renzi: "Un passo importante nella direzione indicata da Italia Viva con il Piano Shock"

Nella notte tra il 6 e il 7 luglio 2020, i lavori del Consiglio dei Ministri sul Dl Semplificazione. Il commento di Matteo Renzi.

"Ciò che esce dal Consiglio dei Ministri non è interamente il Piano Shock come noi l’avevamo designato ma è un passo in avanti importante nella direzione indicata da Italia Viva. Adesso apriamo i cantieri e chiudiamo le polemiche. L’Italia ha bisogno di lavoro, non di assistenzialismo": così Matteo Renzi, a margine dei lavori del Consiglio dei Ministri, conclusosi in tarda nottata, commenta l'esito dei lavori con un post Facebook.

Nella notte, dopo una discussione lunga più di quattro ore in Consiglio dei ministri, è arrivato, "salvo intese", il via libera al decreto semplificazioni. Come spiegano i quotidiani odierni, è stata varata una lista di opere prioritarie, ferroviarie e stradali, che potranno essere commissariate con appositi dpcm da qui a fine anno e che dovrebbe includere tra le 40 e le 50 opere. Una lista che però non entra nel testo del decreto.