primavera delle idee

Dal risparmio energetico alle proposte dall'estero, un altro pomeriggio con la Primavera delle Idee

Report dagli appuntamenti del 26 marzo 2021.

Continuano gli appuntamenti con gli esponenti di Italia Viva, ieri, venerdì 26 marzo 2021, ben 5 incontri hanno animato il pomeriggio. Si è parlato di risparmio energetico con il Cantiere Ambiente, con Teresa BellanovaSilvia Fregolent e Stefano Mazzetti

Una riunione dunque sul risparmio energetico e sui migliori stili di vita che, il Cantiere Ambiente, ha organizzato approfittando dell'iniziativa proposta dalla trasmissione Caterpillar dal titolo "Mi illumino di meno". Più di una ventina di interventi, straordinaria come sempre l’apertura di Teresa Bellanova sui temi a lei cari, dall’agricoltura biologica e sostenibile, agli sviluppi delle aree interne ai trasporti sostenibili. Tanti i contributi, un appuntamento ricco di spunti, come riportano, ringraziando i presenti, gli organizzatori dell'evento.

 

 

Fioriscono nuove proposte all’estero, con l'evento di Italia Viva Irlanda, organizzato dai coordinatori Marta Spiga, Salvatore D'Amico, con la presenza di Laura Garavini e Massimo Ungaro. Bello vedere la partecipazione di giovani che si avvicinano alla politica per la prima volta grazie alla Primavera delle idee. Un venerdì sera dedicato a proposte per modernizzare il sistema scolastico e premiare maggiormente l’impegno e il merito nel nostro paese. Tra le proposte è emersa con forza quella di inserire l’educazione finanziaria nel curriculum scolastico. Un’iniziativa che incrementerebbe le opportunità lavorative per i giovani. La primavera di Italia Viva mondo non si ferma e continua domani, dove saranno ospiti di Italia Viva Francia.

 

Si è parlato della situazione delle carceri, con Roberto Giachetti, in un assai incontro partecipato. Durante l'emergenza Covid-19, la realtà drammatica delle strutture penitenziarie è emersa con più forza, portando alla luce problematiche preesistenti aggravate proprio dalla crisi sanitaria dell'ultimo anno.

 

Il Cantiere Giovani si è confrontato con Gabriele ToccafondiEleonora Voltolina (Repubblica degli Stagisti), Marco Campione (autore di 'Liberare la Scuola', il Mulino) e Francesco Luccisano (Associazione Allavoro.eu). La pandemia ha fatto emergere, aggravandolo, il problema del disallineamento delle competenze rispetto alle necessità del mercato. Un limbo nel quale molti giovani si trovano quotidianamente intrappolati.
Partendo dall’analisi di alcuni strumenti utili per arginare lo skill mismatch, quali l’orientamento e l’alternanza scuola-lavoro, l'incontro è stato utile per approfondire la tematiche, attraverso il confronto tra i presenti e gli interlocutori.

 

Italia Viva Milano si è concentrata sui cambiamenti che il sistema politico sta attraversando in questo momento storico e culturale. Un evento molto partecipato dove Paolo Segatti, docente di sociologia politica e Luciano Fasano, docente di scienza politica, hanno contribuito con la loro competenza e passione.