18/03/20
territori sanità coronavirus

Coronavirus, l'impegno di Patrizia Baffi e Mauro Del Barba per l'Ospedale Morelli di Sondalo

Ancora pochi giorni e l’ospedale di Sondalo verrà completamente adibito alla gestione di malati affetti da Coronavirus, grazie anche all'impegno degli esponenti di Italia Viva.

Il parlamentare valtellinese di Italia Viva Mauro Del Barba in questi giorni si è mobilitato per la riconversione dell'Ospedale Morelli di Sondalo in ospedale dedicato all'emergenza da Coronavirus. Infatti, Del Barba e la consigliera regionale di Italia Viva Patrizia Baffi hanno presentato, sia a livello nazionale che a livello regionale, due interrogazioni ai ministri Speranza e Gualtieri e all'assessore della Gallera, al fine di verificare la disponibilità dei padiglioni dismessi dell'ospedale sondalino e chiedere se si stesse valutando il loro possibile utilizzo per l'emergenza sanitaria Covid19.

«È bene che nessuna soluzione venga trascurata e che l'emergenza in cui ci troviamo porti a valutare ogni situazione utile - affermano i due esponenti di Italia Viva - bene il potenziamento di strutture di chiara fama nazionale e internazionale, accanto alle quali chiediamo di valutare attentamente anche le reti territoriali e il ruolo di strutture che hanno fin qua dimostrato di saper funzionare, sia per l'emergenza stessa che perla necessaria riorganizzazione complessiva della sanità».

Auspici che sono stati accolti: ancora pochi giorni, infatti, e l’Ospedale Morelli di Sondalo, in Valtellina, verrà completamente adibito alla gestione di malati affetti da Coronavirus. A pieno regime il nosocomio sarà in grado di ospitare 200 posti letto per i pazienti affetti da Covid-19, suddivisi in terapia intensiva e sub intensiva, in cura o in osservazione, per rispondere alle necessità in ambito regionale.