Controcorrente

"Controcorrente" a Porto Cervo. Renzi: "La Sardegna ha potenzialità straordinarie"

La presentazione del nuovo volume di Matteo Renzi, a Gallipoli, nel pomeriggio del 26 agosto 2021. La notizia su "la Nuova Sardegna".

Da una terrazza della Promenade du Port, Matteo Renzi racconta episodi e previsioni per il futuro della politica italiana. L'occasione è la presentazione del libro, "Controcorrente", serata organizzata dal senatore sardo di Italia Viva Giuseppe Luigi Cucca.

Il titolo del libro è emblematico, perché Renzi - dialogando con Anthony Muroni - si descrive controcorrente, non legato al consenso, la «dittatura dell'istante».

Per commentare la stretta attualità internazionale dice: «La decisione di Biden di abbandonare l`Afghanistan non è una scelta strategica, è un impegno elettorale assunto e per coerenza rispettato. Ma abbiamo visto quale gravissimo errore è stato».

Il discorso parte per riassumere dieci anni di vita politica, ma raggiunge la stretta attualità e Renzi parla dell'«uomo delle dirette», che poi sarebbe Conte; di Di Maio e del M5s («nei prossimi anni saranno importanti ma non decisivi»); di Salvini («Potrebbe diventare il capo del Ppe italiano. Ha cominciato comunista padano e ha finito con Casapound, è capace di tutto»).

Parlando del Governo Draghi, Renzi dice: «Erano tutti convinti che bluffassi, invece siamo stati decisivi».

Sulle questioni territoriali, Matteo Renzi ha affermato che «La Sardegna ha potenzialità straordinarie, anche qui con Draghi alla guida del Paese faremo la differenza». Sulle elezioni comunali a Olbia, infine, ribadisce che «Sulle vicende locali decidono i nostri dirigenti del territorio».