Infrastrutture porti

Bellanova a Taranto: "Il Porto rappresenta, per la Puglia e il Mezzogiorno, una grande occasione di sviluppo"

Visita della Viceministra al Porto di Taranto. La notizia su "Taranto Buonasera", "la Gazzetta del Mezzogiorno" e "il Nuovo Quotidiano di Puglia", 27 luglio 2021.

Un momento importante quello di ieri per il Porto di Taranto con la la cerimonia di inaugurazione della banchina "Calata 1" e degli edifici per la sistemazione logistica dei servizi tecnico-nautici nell'area dell`Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio - Porto di Taranto, alla presenza della viceministra delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile Teresa Bellanova.

«Taranto si afferma come porto strategico nel Mediterraneo, punto di transito per i traffici verso il medio e l'estremo oriente e i Paesi africani, snodo importante per il settore commerciali-logistico come per quello turistico», ha detto la viceministra alle Infrastrutture, Teresa Bellanova, nel partecipare all'inaugurazione nel porto di Taranto.

«Oggi - ha proseguito Bellanova - ci sono tutte le condizioni per perseguire gli obiettivi di rilancio e riposizionamento, forti anche del ruolo che il Piano nazionale di ripresa e resilienza assegna alla portualità in generale. In questo caso parliamo di investimenti destinati a Taranto nel solo Pnrr per oltre 140milioni di euro, oltre a quanto già realizzato e alle opere ferroviarie di collegamento con la rete nazionale, incluse le risorse per l'infrastrutturazione dell'Eco Industrial Park».

Bellanova ha inaugurato due nuove opere: il ripristino della banchina "Calata 1" e la realizzazione degli edifici per sistemazioni logistiche dei servizi tecnico-nautici. Bellanova ha spiegato che «sono tasselli importanti», nel «solco di quanto già di rilevante realizzato e che, confermando la qualità del programma su cui è impegnato l'Autorità di sistema portuale, valorizzano e qualificano il legame tra il Porto, in questo caso la zona di levante, e la città».

«Il porto di Taranto è sicuramente tra gli scali nazionali su cui è riposta massima attenzione anche dal governo, proprio perché rappresenta una leva strategica essenziale per la crescita e la rigenerazione dell`intero territorio jonico. È evidente da tempo», ha proseguito Bellanova nell'incontro con la stampa, «che il Porto di Taranto rappresenta, per questa Regione e per il Mezzogiorno, una grande occasione di crescita e di sviluppo e che oggi acquisiti ancora più valore la strategia di diversificazione delle funzioni e delle attività cui da tempo è impegnata l'Autorità di sistema portuale. Qui dobbiamo portare avanti la diversificazione, dobbiamo prendere nota di quello che ci ha insegnato un anno di Covid che consiste nel dare più valore alla logistica e questa è, di fatto, la piattaforma del Mediterraneo».

«Taranto ha fatto molti passi avanti come porto. Ci sono opere e interventi e c'è un traffico crocieristico. Noi dobbiamo continuare a portare maggiori strutture per un turismo di qualità e io credo che se facciamo trovare un porto ben i attrezzato, ben gestito, possiamo farlo sempre di più», ha concluso Bellanova.