Infrastrutture trasporti

Autostrade in Liguria, Paita: "Non c'è più tempo, via subito i pedaggi dai tratti interessati da cantieri"

La notizia pubblicata da "il Secolo XIX", 7 luglio 2021.

Ieri è stata un'altra giornata infernale per la A10 e l'Aurelia: code infinite e migliaia di automobilisti e camionisti intrappolati. La Liguria è rimasta spezzata in due per tre incidenti tra Genova e Savona. Poco prima delle 8 del mattino un Tir ha preso fuoco mentre transitava sotto la galleria San Paolo a Prà e la circolazione è andata in tilt. Alle 16 un'autocisterna piena di liquami si è ribaltata dentro un altro tunnel tra i caselli di Varazze e Celle Ligure, in direzione Ventimiglia. Un'ora dopo, tredici chilometri di coda per l'incidente di un camion nei pressi di Albisola. Il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini ha commentato: "La Liguria è certamente in grave difficoltà. Lavoriamo per ridurre i disagi".

"Le dichiarazioni del ministro Giovannini sul problema dei cantieri liguri sono apprezzabili, perché dimostrano l’impegno del governo nel cercare di trovare una soluzione rispetto all’incubo che ormai da anni tortura i cittadini e autotrasportatori ma non tengono tuttavia conto del fattore temporale: la situazione è tale che non si può perdere altro tempo", ha dichiarato Raffaella Paita, deputata di Italia Viva, a proposito delle parole del ministro del Mims Enrico Giovannini.

"Chiediamo per questo al Mims di adoperarsi per estendere a tutti i tratti interessati dai cantieri l’esenzione dal pagamento dei pedaggi. Se i tempi del ritorno alla normalità sono ancora lunghi, bisogna almeno evitare a chi si avventuri lungo la rete autostradale ligure di pagare per trovarsi intrappolato o costretto a procedere a passo d’uomo", ha concluso Paita.