territori il mostro

"il Mostro" a Viareggio. Renzi: "Aver fatto cadere il governo significa aver mandato a casa il più bravo di tutti"

La notizia su "il Tirreno", 29 agosto 2022.

«Salvini non è stato amico degli italiani quando ha mandato a casa Draghi insieme a Forza Italia e M5s e adesso loro che chiedono al Governo interventi per calmierare i prezzi delle bollette sono semplicemente ipocriti». Lo ha detto il fondatore di Italia Viva, Matteo Renzi, ieri a Viareggio, agli Incontri del Principe del Grand Hotel Principe di Piemonte, intervistato da Stefano Zurlo.

«Aver fatto cadere questo governo, è bene che la gente lo sappia — ha aggiunto Renzi — significa mandare a casa il più bravo di tutti che in Europa avrebbe avuto maggiore autorevolezza. Il vero dramma è che ora ci sono quattro coalizioni in campo a queste elezioni: una è la destra, guidata da Meloni che era contro Draghi, il M5s che ha aperto la crisi contro Draghi, il Pd che con Letta da quando sono state annunciate le elezioni non ne sta azzeccando una, e noi che siamo gli unici che vogliono Draghi ancora premier. Votate per noi perché se avremo il 10 per cento il prossimo presidente del consiglio sarà Draghi».

«Per contrastare il caro energia occorre il tetto europeo per calmierare le bollette, perché nazionale non serve — ha proseguito Renzi — e bisogna smettere di continuare a dire di no agli impianti, come il rigassificatore a Piombino, dove il 7 settembre arriverà Calenda a spiegarlo, perché le compensazioni sul territorio permettono alle imprese e alle famiglie di risparmiare».

«Tra l'altro — ha aggiunto il fondatore di Italia Viva — le compensazioni sono esattamente ciò che accade in Basilicata dove anche la Meloni era contraria alle trivelle e oggi invece governa quella regione».

Perciò, ha spiegato Renzi, «ci vuole il rigassificatore a Piombino che secondo Draghi è una questione di sicurezza nazionale» mentre "ancora una volta, chi dice no è il sindaco Fdi di Piombino, il Pd di Piombino e la sinistra radicale». «Per questo dico a Giani di andare fino infondo perché è questione di rilievo nazionale e questi estremisti dell'ambientalismo frenano lo sviluppo», ha aggiunto.

«Lo dico qui a Viareggio — ha concluso il senatore Renzi — dove è in atto una polemica folle per il Jova Beach Party. Meno male che organizzatori e amministratori si prendono la responsabilità e lo fanno: mando un abbraccio a loro e a Jovanotti».